Menù da Tiffany

Il menù da Tiffany propone delle ricette chic come la diva di Colazione da Tiffany. Il riferimento non è un caso perché le ricette ci sono state inviate proprio dalla foodblogger Francesca Maria Battilana, curatrice del raffinato blog Breakfast at Tiffany’s. Buona colazione… ops cena!    

Menù dei silenzi per cena

Il menù dei silenzi per cena è ispirato dall’ormai famosa canzone di Malika Ayane “Adesso e qui (nostalgico presente)” che tutti abbiamo ribattezzato, per l’appunto… Silenzi per cena. Il testo, molto particolare a nostro giudizio, invita a godersi il momento senza timore del futuro. E se il futuro ci riservasse una vita fatte di cene mute? Prima di tutto ricordate che anche una pellicola muta può trasmettere emozioni e, secondo, che voi siete i protagonisti del vostro film. Per cui, eccovi delle ricette per una cena che non ha bisogno di essere sottolineata da parole, con una colonna sonora tutta [...]

Menù speziato

Le spezie sono quegli aromi che in un istante vi regalano un biglietto di sola andata per l’oriente riuscendo allo stesso tempo a farvi varcare i confini del tempo e a spedirvi nel passato. Esse erano utilizzate già dagli antichi Egizi quasi 5000 anni fa e sono sicuramente la caratteristica principale che contraddistingue il territorio indiano. Ecco menù speziato che vi conquisterà con i suoi aromi caldi ed equilibratamente pungenti facendovi scoprire particolari miscele come il Garam- Masala indo-pakistano, un insieme di spezie tostate molto gustoso.

 

Menù d’autunno con gossip bollente

Autunno_gossip

Si aggiunge pepe alla già bollente storia… questa volta è stata colta in castagna mentre broccolava con un altro. Ora lui è fuori di zucca! Uno sconvolgente colpo di scena sull’irrefrenabile vita di Belen?

In realtà si tratta del nostro Menù d’autunno che raccoglie tutti gli ingredienti di questa coloratissima stagione sotto forma di pettegolezzo. Buon appettito e… non ditelo a nessuno.
Clicca per leggere il menù

Marco Bianchi… sgarro anch’io!

Marco Bianchi

Questo pomeriggio a Bologna, presso l’IBS di via Rizzoli, si è svolta la presentazione del libro “Un anno in cucina con Marco Bianchi”. L’eclettico autore e conduttore televisivo (in foto) che nella vita fa il tecnico di ricerca biochimica e collabora con la Fondazione Veronesi, si è simpaticamente prestato alle nostre domande svelandoci che, pur nei limiti, ama sgarrare con la pizza o meglio il giropizza.

Oltre alla cucina anche la musica ricopre un ruolo molto importante. Radio accesa prima dMarco Bianchii tutto e nello stereo c’è spazio per Adele, Tiziano Ferro e anche X Factor svelandoci, con l’aria di chi la sa lunga, che sicuramente vincerà Chiara. Avrà ragione?

La musica che porta sempre in auto? Senza dubbio Ligabue e De André, artisti inculcati dalla famiglia fin da ragazzo.

Vogliamo fargli un in bocca al lupo per tutti i suoi progetti ricordando che “Un anno in cucina con Marco Bianchi” (ed. Ponte alle Grazie) è disponibile in tutte le librerie al prezzo di 15,90 euro.

E per finire, vi proponiamo una ricetta creata con uno degli ultimi (ma non ultimo) magnifici ingredienti dell’elenco di Marco Bianchi: la zucca, un alimento ricco di carotenoidi ossia i principali avversari dei radicali liberi.

Ecco la nostra Torta di Zucca… occhio Marco che la ricetta ha qualche ingrediente fuori elenco ma se proprio bisogna sgarrare…

Torta di zucca
Clicca per leggere la ricetta

The Cake Show: torte da guardare e non toccare!

Cake_show

Lo scorso weekend si è svolto a Bologna: The Cake Show, la fiera del cake design. Tra gli artisti, ha conquistato un posto d’onore Zoe Clark, la regina delle torte e cupcakes made in UK che si è esibita in una lezione sulle tecniche base della decorazione. E’ stata apprezzata anche se inserita in un orario penalizzante, ossia in prima mattinata. Questo ha fatto si che molti appassionati perdessero lo show in quanto ancora in fila presso le biglietterie d’entrata a causa dell’enorme affluenza all’evento.

Grande successo per l’esposizione delle migliori torte decorate dai maghi del cake design disposte lungo i lati del padiglione ospitante lo show.

Le abbiamo raccolte in una coloratissima galleria fotografica. Non ci resta che augurarvi buona visione e cercate di resistere anche voi all’onnipresente divieto: GUARDARE E NON TOCCARE… anche se al massimo sporcherete il monitor.
Clicca per vedere la galleria

Tanti auguri dieta mediterranea

UNESCO

Oggi sono due anni che la dieta mediterranea è stata proclamata patrimonio dell’umanità.
Per celebrare la giornata, postiamo il video prodotto dall’UNESCO: 8 minuti di musica e immagini per comprendere che ”dieta mediterranea” non vuol dire solo cibo ma è uno stile di vita che coinvolge milioni di persone. Ma la torta di compleanno… sarà esclusa dalla dieta?

Cioccoshow 2012: ultima edizione?

Cioccoshow_2012

È cominciata oggi l’ottava e ultima – in tutti i sensi – edizione del Cioccoshow di Bologna.

La kermesse, che si svolge in piazza Maggiore ha superato indenne, nel corso degli anni, nevicate, piogge torrenziali e, soprattutto, centinaia di migliaia di persone. Tuttavia, la manifestazione ha dovuto dire addio alla città dotta a causa di un aumento del canone del suolo pubblico da parte dell’amministrazione bolognese.

Ci auguriamo che siano battibecchi utili semplicemente ad aumentare l’eco mediatico e, in attesa della decisione finale, godiamoci fino a fondo le delizie proposte dagli stand del Cioccoshow perché, parafrasando il mitico e bolognesissimo Lucio Dalla: “cioccolata, tu, tu non mi basti mai”.

Menù di San Martino

San Martino

Martino di Tours, è stato uno dei primi santi non martiri e… ci fermiamo subito con le informazioni dell’almanacco di Barbanera.

San Martino è soprattutto una festa che l’11 novembre coinvolge l’Italia con tradizioni tipiche e, nel nostro caso, partirà dal Salento per toccare l’Emilia e Venezia… con una piccola visita in Toscana.

Ogni piatto ha una storia lontana e la descriveremo per farvela assaporare al meglio.
Clicca per leggere il menù

Menù del pranzo della Domenica

Ozio della Domenica

Il pranzo della domenica rimane il rito preferito da un italiano su due. A dircelo è il Centro Studi dell’Accademia Italiana della Cucina ma, in barba al sushi, fusion cooking e altre tendenze gastronomiche, da oltre 60 anni il menù delle nostre tavole domenicali non è mai cambiato: crostini misti, pasta asciutta, carne e infine torta rimangono i pilastri del Bel Paese.
Clicca per leggere il menù

Powered by WordPress