Menù in giallo

42-16033166

Il giallo, un colore solare che si avvolge di oscurità.
In Italia, infatti, alla fine degli anni ’20, il termine è stato associato da Mondadori a un genere letterario dalle dinamiche ben schematizzate: vittima, assassino e ricerca del colpevole. Le storie sono talmente ligie ai paletti del genere da essere quasi rilassanti per il lettore, sicuro di trovare la risposta a tutti gli interrogativi nelle pagine finali del libro.

In ambito gastronomico, il giallo ha preso sempre più piede tanto da confluire nella cosiddetta Cena con delitto: un banchetto/teatro con cui tanti ristoratori trasformano i propri clienti in perfetti investigatori sulle tracce del colpevole della serata in un vortice di suspense e portate.

Il titolo è stato preso in prestito dal film “Invito a cena con delitto”, caricatura del genere giallo classico, e ispirato a sua volta dal romanzo Dieci piccoli indiani.
E a proposito di cena e cinema, Alfred Hitchcock – il genio del giallo – diceva sempre che un buon film è quando il prezzo della cena, il biglietto di ingresso e il costo della babysitter valgono per esso.

Buona cena con il nostro Menù in giallo in cui questo misterioso colore… è il colpevole.

 

MENU’ IN GIALLO (per 2 persone)

Muffin sull’Orient Express

Sul filo del risotto

Il cuore in gola

Colonna sonora: Live and Let die – Paul McCartney

 

Antipasto: Muffin sull’Orient Express

Assassinio sull'Orient-ExpressIngredienti

Per 4 muffin:
80 gr di farina 00
Un cucchiaino di curry
Un cucchiaio di parmigiano reggiano
Mezzo cucchiaino di lievito istantaneo
70 ml di latte intero
Un uovo
2 piccole zucchine
Sale qb

Per la fonduta:
100 gr di taleggio
Un cucchiaio di latte intero
Sale qb
Pepe qb

Preparazione

Grattuggiare le zucchine. In una terrina sbattere l’uovo fino a renderlo spumoso e aggiungere la farina con il parmigiano, una presa di sale e il latte. Quando il composto sarà ben amalgamato, incorporare il lievito, le zucchine e per ultimo il curry.
Imburrare e infarinare degli stampini da muffin e riempire per 2/3 dell’altezza. Infornare a forno preriscaldato a 180° per 25 minuti.

Nel frattempo, scaldare in un pentolino il latte e il taleggio. Appena sarà sciolto regolare di sale e pepe e servire con i muffin.

 

Primo e Secondo: Sul filo del risotto

Sul filo del rasoioIngredienti
Un litro di brodo vegetale

Per gli ossobuchi:
2 ossobuchi
Farina 00
Mezza cipolla
Un bicchierino di vino bianco
10 gr di prezzemolo
Scorza di mezzo limone
Sale
Pepe
Burro

Per il risotto:
200 gr di riso carnaaroli
Scalogno
Una bustina di zafferano
20 gr di parmigiano
40 gr di burro
Risotto allo zafferano e ossobuco

Preparazione

In una padella far soffriggere il burro con la cipolla affettata finemente. Adagiare gli ossobuchi abbondantemente infarinati da entrambi i lati, rosolare bene e sfumare con il vino bianco. Cuocere per almeno un’ora a fuoco basso irrorandoli di tanto in tanto con la metà del brodo vegetale a disposizione. A cottura ultimata salare e pepare. Aggiungere un trito di prezzemolo e scorza di limone (gremolada).

Trascorsi tre quarti d’ora di cottura degli ossobuchi, in una padella far soffriggere, con la metà del burro, lo scalogno tagliato finemente. Appena imbiondito, aggiungere il riso, far tostare e procedere con la cottura servendosi del brodo man mano che viene assorbito. A fine cottura, versare lo zafferano precedentemente disciolto in una tazzina con un cucchiaino d’acqua calda. Mescolare e spegnere la fiamma. Mantecare il risotto giallo con il restante burro e il parmigiano.

Servire insieme agli ossobuchi.

 

Dolce: Il cuore in gola

Il cuore in golaIngredienti
Per il tortino:
40 gr di burro
35 gr di zucchero
Una pera
40 gr di cioccolato fondente

Per la crema:
2 tuorli
Un cucchiaio di farina
Un cucchiaio scarso di zucchero
Un bicchiere e mezzo di latte intero
Una bustina di vanillina

Preparazione

Per il tortino: tagliare il burro a cubetti a lasciare ammorbidire a temperatura ambiente per una mezz’ora. Lavorare quest’ultimo insieme agli altri ingredienti. Formare una pallina e lasciar riposare in frigo per un’ora. Trascorso il tempo, stendere l’impasto. Utilizzando gli stampini a forma di cuore, ritagliare due cuori che serviranno come copertura del dolce. Con il rimanente impasto foderare le formine e riempirle con la pera tagliata a tocchetti e le scaglie di cioccolato. Spolverare con lo zucchero e chiudere con i due cuori sagomati.
Infornare a forno già caldo a 180° per 40 minuti.

Per la crema: far sobbollire il latte mentre, a parte, in una terrina montare i tuorli con lo zucchero fino a quando il composto non diventi chiaro. Incorporare la farina setacciata e successivamente il latte (non troppo caldo). In ultimo aggiungere la vanillina. Trasferire il tutto in pentolino e, continuando a mescolare, far cuocere fino a che la crema non si addensi.

Ultimata la cottura, servire insieme al tortino.

 

Musica: Live and Let die

Live and Let dieLive and Let die è la colonna sonora dell’ottavo film della serie 007. L’album è stato composto nel 1976 dagli Wings: gruppo creato da Sir Paul McCartney e la moglie Linda un anno dopo la fine dei Beatles.
Proprio Paul McCartney è al centro di un giallo che va avanti da quasi 50 anni. Sembrerebbe infatti che il vero McCartney sia morto in un incidente stradale e che i Beatles (all’apice del successo) lo rimpiazzarono con un sosia.

Sarà vero? Di una cosa siamo sicuri: Live and Let Die, prima canzone dei film di James Bond a essere nominata per un Academy Award come Best Original Song, è stata e continua a rimanere un successo planetario.

 

Guarda! C'è dell'altro:

Share
Puoi lasciare un commento, o rispondere dal tuo sito.

Un commento a “Menù in giallo”

  1. veronica scrive:

    Grazie per questo splendido risotto. Ricetta inserita, se volete partecipare anche per le altre categorie basta farmi sapere il link saro’ felice di inserirli. Grazie e Buona Domenica.
    P.S. Vi chiedo cortesemente di inserire il banner sotto il post del risotto. Grazie ancora.

Cosa ne pensi?

Powered by WordPress
Leggi anche:
Autunno_gossip
Menù d’autunno con gossip bollente

Si aggiunge pepe alla già bollente storia... questa volta è stata colta in castagna mentre broccolava con un altro. Ora lui è fuori di zucca! Uno sconvolgente colpo di scena sull'irrefrenabile vita di Belen? In realtà si tratta del nostro Menù d'autunno che raccoglie tutti gli ingredienti di questa coloratissima stagione sotto forma di pettegolezzo. Buon appettito e... non ditelo a nessuno.   MENU’ D'AUTUNNO CON GOSSIP BOLLENTE per 2 persone Budino di broccoli e ceci con fonduta e chips al curry Ravioli con zucca e castagne Torta alle castagne e cioccolato Colonna sonora: Ricreazione - Mlika Ayane Antipasto: Budino di broccoli e ceci con fonduta...

Close