Menù di Natale con zero lattosio

Zero_Latte_Babbo_Natale

Questo menù di Natale è dedicato a tutti gli allergici che, come ogni anno a tavola, si ritrovano a dire: “Buon Natale” e “No grazie, non posso!”. In particolare, il nostro primo menù delle feste è appositamente creato per tutti gli allergici al lattosio e dedicato a coloro che, la notte della Vigilia, accoglieranno Babbo Natale con un ritemprante bicchiere di latte caldo: doppiamente buoni!

 

MENU’ DI NATALE CON ZERO LATTOSIO per 2 persone

Purè di lenticchie con gamberetti

Coniglio alla ligure con polenta e peperoni

Fondue au chocolat

Colonna sonora: Tregua – Renato Zero

 

Antipasto: Purè di lenticchie con gamberetti

Ingredienti
80 gr di lenticchie secche
250 ml litro di brodo vegetale
80 grammi di gamberetti
4 fettine di lardo di Arnad
Crostini
Mezza cipolla
Una carota
Rosmarino
Salvia
Alloro
Olio evo
Sale

Puré di lenticchie e gamberetti

Preparazione

In una padella versare dell’olio e soffriggere la carota e la cipolla tritate. Mettere a bagno le lenticchie per una decina di minuti. Scolarle e unirle al soffritto. Aggiungere il brodo vegetale caldo con un mazzetto di rosmarino, salvia e alloro legati insieme.

Cuocere per 40 minuti e fino a quando l’acqua sarà evaporata. Aggiustare di sale, eliminare il mazzetto di odori e frullare 3/4 delle lenticchie.

In un’altra padella soffriggere il lardo e rosolare i gamberetti con del rosmarino. Mescolare 3/4 di questi ultimi con le lenticchie frullate.

Versare il composto frullato nelle coppette e terminare guarnendo con le lenticchie intere, i gamberetti e 2 crostini.

 

Piatto unico: Coniglio alla ligure con polenta e peperoni

Ingredienti

Per il coniglio:
Mezzo coniglio
Mezza cipolla
Una carota
Mezzo gambo di sedano
Bacche di ginepro
10 olive taggiasche
Farina 00
Un bicchiere di vino bianco
Sale
Olio evo

Per la polenta:
Mezzo litro d’acqua
125 gr di farina per polenta tradizionale di langa
Sale grosso

Per la peperonata:
Un peperone rosso
Un peperona giallo
Un quarto di cipolla
Uno spicchio d’aglio
Mezzo litro passata di pomodoro
Olio evo

Polenta coniglio e peperoni

Preparazione

Tagliare i peperoni precedentemente puliti. In un tegame, soffriggere aglio e cipolla, aggiungere i peperoni e cuocere per un quarto d’ora. Versare la passata di pomodoro, far cuocere per altri venti minuti a fuoco basso. Salare.

Tagliare in pezzi il coniglio, infarinarlo e rosolarlo in padella insieme a un soffritto di carota, cipolla e sedano. Sfumare col vino e aggiungere sale, le olive e una manciata di bacche di ginepro. Coprire e cuocere per circa un’ora.

Nel frattempo, porre mezzo litro d’acqua sul fuoco e portare a ebollizione. Salare e versare lentamente la farina di polenta. Mescolare continuamente e cuocere per un’ora.

Quando il coniglio e la polenta saranno cotti, riscaldare la peperonata e servire tutte e tre le pietanze in un unico piatto

 

Dolce: Fondue au chocolat

Ingredienti
200 gr di cioccolato fondente
Frutta
Savoiardi
Pavesini
Biscotti senza latte

Fondue au chocolat

Preparazione

Affettare la frutta. Tagliare il cioccolato in pezzi e scioglierlo a bagno maria. Versare il cioccolato fuso nel fornelletto da fondue e intingervi di tutto e di più.

 

Musica: Tregua

Tregua di Renato ZeroIn onore di Ida – la creatrice di questo menù – proponiamo Tregua l’album del suo artista preferito: Renato Zero. La compilation contiene l’emozionante Buon Natale e a tal proposito vi facciamo “infiniti” auguri e “zero” lattosio.

 

 

 

 

Guarda! C'è dell'altro:

Share
Puoi lasciare un commento, o rispondere dal tuo sito.

Un commento a “Menù di Natale con zero lattosio”

  1. Ciao carissimi! Grazie mille per la vostra partecipazione!
    Inserisco subito la vostra ricetta dolce! La Fondue va benissimo, tuttavia preciserò che i savoiardi e i pavesini contengono zucchero, ma essendo di accompagnamento non ci sono problemi!
    Probabilmente l’avrete già fatto: le due ricette salate vanno postate come commento nel blog di cucinatollerante (se l’avete già fatto ignorate questa mia precisazione).
    Baci e in bocca al lupo!!

Cosa ne pensi?

Powered by WordPress
Leggi anche:
Grottaglie
Vino è Musica…. ma non solo. Torna la kermesse tra le vie di Grottaglie

La magia di Vino è Musica torna. Lo fa con quattro giorni che si preannunciano di grande lustro per il vino made in Puglia e non solo. Ospiti della rassegna di quest’anno infatti saranno anche alcuni vitigni prodotti da aziende della Basilicata nel segno di un evento che cresce di anno in anno diventando punto di riferimento e vetrina per le cantine del Sud Italia. L’appuntamento è il 26 e 27 luglio nell’aia, tra le mura della torre ottocentesca a ridosso dell’area archeologica dell’antica Masseria Palombara a Oria per le degustazioni alla cieca delle etichette che partecipano al Premio Enologico...

Close