A Bologna si celebra la mortadella: è qui la fetta?

20131010_140539

Bologna si colora di rosa, prende il via infatti MortadellaBò,  la quattro giorni d’eccellenza promossa dal Consorzio Mortadella con imperdibili appuntamenti  all’insegna di cultura, degustazioni e divertimento che permetteranno a famiglie,  turisti e curiosi di fruire di un ricco calendario di iniziative  alla scoperta dello storico prodotto.

Fulcro della manifestazione saranno i due grandi  Poli Didattici ubicati in Piazza Maggiore, che offriranno al pubblico la possibilità di partecipare gratuitamente a numerosi appuntamenti tra cultura e laboratori condotti da esperti chef.
A proposito, sapete che nel 1242 a pochi passi dalla manifestazione veniva fondata la Compagnia dei Salaroli per riunire in un unico nucleo tutte le professioni che avevano nel sale e nelle sue proprietà di conservazione il proprio elemento essenziale. Nel 1294 le botteghe erano 281 e la mortadella bolognese era già il salume simbolo essenziale della città, conosciuta in Europa ed esportata fuori dal paese grazie a numerosi forestieri in visita. A vigilare su questo patrimonio gastronomico, proprio l’antica Corporazione dei Salaroli, smantellata con l’arrivo di Napoleone. Ricostituitasi nel 1876 sotto il nome di Mutua Salsamentari, oggi è un’associazione che porta avanti le finalità e gli scopi dei padri fondatori cercando di dare maggiore visibilità attraverso eventi e feste come questa.

Cosa prevede il menù della manifestazione? Oltre al classico panino con la mortadella (€ 2.50) potrete provare anche tigelle (€ 2.50), fritti (€ 4), hamburger (€ 5) spiedoni (€ 3) o taglieri (€ 10) tutti ovviamente a base del famoso salume bolognese. Citazione finale per un’originale portata: il sushi di mortadella e pistacchi venduta a 3.50 euro (4 pezzi).

 

 

 

 

 

Appuntamento nel centro di Bologna da oggi al 13 ottobre. Info www.mortadellabo.it

Guarda! C'è dell'altro:

Share
Puoi lasciare un commento, o rispondere dal tuo sito.

Cosa ne pensi?

Powered by WordPress
Leggi anche:
fico
Musica e cibo con Fico

Al via sabato la collaborazione tra Fonoprint, storico studio di registrazione bolognese, e Fico Eataly World, la Fabbrica italiana contadina: nell'Arena centrale il giovedì e sabato sera si esibiranno giovani musicisti, band emergenti ma anche artisti già consolidati come Giovanni Caccamo, Germano Bonaveri, Roberto Drovandi (Stadio), Antonio 'Rigo' Righetti, Valerio Scanu, Ifl Project e Angela Finotello. Il pubblico che interverrà a questi appuntamenti, oltre a vedere dal vivo alcuni dei protagonisti più interessanti del panorama musicale italiano, potrà gustare le prelibatezze del cibo made in Italy, grazie ad una formula 'Cena & concerto'. (Fonte ANSA)

Close