Menù dei cartoni anni 80

Cartoni animati anni 80

Gli ex-bambini cresciuti negli anni 80 sostengono che siano i più bei cartoni di sempre e forse è vero. Ma noi di Menuetto non ci siamo lasciati trasportare dall’effetto nostalgia e abbiamo “faticosamente” studiato centinaia di cartoni animati alla ricerca delle ricette e dei piatti che si nascondono tra i vari episodi. Ed ecco a voi il Menù dei cartoni anni 80 che vi farà apprezzare col gusto quei tanti pomeriggi passati davanti alla TV.

 

MENU’ DEI CARTONI ANNI 80 (per 2 persone)

Succo di pomodoro alla Conte Dracula
Polpette di Marrabbio
Crepe di Creamy
Colonna sonora: Cartoni alterati – Duo Ken

 

Antipasto: Succo di pomodoro alla Conte Dracula
In Carletto principe dei mostri (cartone in onda nel 1980), il Conte Dracula è il più raffinato dei protagonisti e pur avendo un cuoco in casa (Wolf) preferisce bere esclusivamente succo di pomodoro e ama sottolinearlo nella divertente sigla di apertura.

Ingredienti

6 pomodori ben maturi
100 ml di acqua
Una fetta di cipolla
Un gambo di sedano
Prezzemolo
Basilico
Tabasco
Sale
Pepe

Preparazione

Fare bollire tutti gli ingredienti, ad eccezione del tabasco, per 45 minuti. Dopodiché lasciare raffreddare, frullare e filtrare il succo attraverso un colino.
Far riposare in frigo per circa tre ore.

Prima di servire aggiustare di sale e pepe e aggiungere 6 gocce di tabasco. Mescolare e versare in due calici. Guarnire con foglie di basilico

 

Secondo: Polpette di Marrabbio
Marrabbio (precisamente Anacleto Marrabbio) è il papà di Licia, protagonista del celebre cartone di metà anni ’80 “Kiss me Licia”. Proprietario del ristorante Mambo, Marrabbio è famoso per le sue polpette che a ben guardare tali non sono. Si tratta infatti dei cosiddetti okonomiyaki, molto simili a delle frittate, dei quali è ghiotto il gatto Giuliano.

Ingredienti

100 gr di farina 00
120 gr di brodo (fatto col brodo granulare)
2 uova
10 foglie di cavolo cinese
1/4 di cipollotto
6 fette di pancetta fresca sottile

Preparazione

Mescolare la farina con le uova e il brodo, aggiungere il cavolo e il cipollotto finemente tritati e unire al composto. Ungere una padella e versare metà dell’impasto. Lasciar cuocere fino a doratura, disporre 3 fette di pancetta e girare la frittella. Ultimare la cottura.
Procedere alla stessa maniera per la seconda “polpetta di Marrabbio” e servire calde con maionese.

 

Dolce: Crepe di Creamy
Quanti ricordano queste parole: pampulu pimpulu parim pampùm, pimpulu pampulu parim pampùm? E’ la formula magica che permette a Yu, simpatica bambina dai capelli blu, di trasformarsi nell’Incantevole Creamy, cantante di successo che deve il proprio nome al camioncino di gustose crepe gestito dai genitori.

Ingredienti

2 uova
25 gr di zucchero
120 gr di farina 00
250 ml di latte intero
Un pizzico di sale
Marmellata di albicocche
Zucchero a velo

Preparazione

In un recipiente sbattere le uova con lo zucchero e il latte. Infine incorporare la farina setacciata. Quando il composto sarà ben amalgamato, aggiungere il pizzico di sale.

Scaldare una padella imburrata e quando sarà ben calda, versare metà dell’impasto utilizzando un mestolo. Stendere velocemente il composto sul fondo della padella e appena i bordi della crepe si staccheranno da soli dalla padella, girare e ultimare la cottura. Procedere allo stesso modo per la seconda crepe.

Spalmare metà del disco di pasta con la marmellata, ripiegare per due volte e spolverare con lo zucchero a velo.

 

Colonna sonora: Cartoni alterati

Il Duo Ken è formato da Davide Zanella e Fabio Lucentini, ragazzi padovani che hanno realizzato, insieme ai Double Zero (Michele Garruti e Giampaolo Pasquile), un album dal titolo Cartoni alterati che rivisita le sigle dei popolarissimi cartoni animati degli anni 80. Mixando svariati generi musicali - country, ska, salsa, charleston – l’album accompagna perfettamente il menù permettendo di ascoltare brani conosciuti a menadito con un nuovo spirito. Buon appetito e buon divertimento.

 

Guarda! C'è dell'altro:

Share
Puoi lasciare un commento, o rispondere dal tuo sito.

Cosa ne pensi?

Powered by WordPress
Leggi anche:
cottura-al-microonde-con-il-grill
I forni a microonde, rigeneratori di cibo

I forni a microonde sono apparecchi di piccole dimensioni in cui un dispositivo, chiamato magnetron, genera un campo elettromagnetico (radiazioni a microonde). L’oscillazione del campo elettromagnetico è capace di trasmettersi alle molecole dei cibi, principalmente in quelle che contengono acqua, ma anche in quelle contenenti lipidi, proteine e zuccheri. L’oscillazione delle molecole si traduce in calore e dà luogo alla cottura dei cibi. Le onde elettromagnetiche sono opportunamente direzionate per garantire una diffusione uniforme. I forni a microonde si prestano sia a tecniche di cottura di base, sia a tecniche sofisticate, ma soprattutto sono ideali per rigenerare e riscaldare le...

Close