Tortino delle Elezioni

gaber

Ma cos’è la destra, cos’è la sinistra… cantava Giorgio Gaber all’inizione degli anni ’90 e di recente anche il vincitore di Sanremo, Marco Mengoni, in una originalissima cover di Destra – sinistra.

L’intera canzone è un abile riassunto degli ideali dei due schieramenti politici nazionali all’interno della vita quotidiana. In un susseguirsi ininterrotto di distinzioni, verso la metà del testo, il signor G. sottolinea “se la cioccolata svizzera è di destra, la Nutella è ancora di sinistra“.
Abbiamo quindi cercato un punto d’incontro tra destra e sinistra (con non poca difficoltà) e siamo arrivati alla conclusione che niente è meglio di un dolce per una pausa tra i battibecchi elettorali.

Ecco a voi il Tortino delle Elezioni, una deliziosa pasta frolla con cioccolata svizzera e ripieno di Nutella.

Tortino delle Elezioni

Ingredienti
Pasta frolla
Un cucchiaio di Nutella
50 gr di Cioccolato svizzero fondente
Un cucchino di latte
Fagioli secchi (per la cottura in forno)

Preparazione
Stendere la pasta frolla in una formina e coprire la superficie con della carta forno. Versare dei fagioli secchi (utili per non far gonfiare la pasta) e infornare a 170° per 15 minuti.
Rimuovere i fagioli e la carta forno e cuocere per ulteriori 5 minuti.
Togliere dal forno e spalmare il centro del biscotto con un cucchiaio di Nutella. Lasciare raffreddare.
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato con un cucchiaino di latte. Versare sul tortino e lasciare raffreddare nuovamente.

Il video di Destra – Sinistra

Guarda! C'è dell'altro:

Share
Puoi lasciare un commento, o rispondere dal tuo sito.

Cosa ne pensi?

Powered by WordPress
Leggi anche:
marchesi
Cibo, musica e paesaggistica: Gualtiero Marchesi, chef multitasking

Lo chef Gualtiero Marchesi lo ripete spesso: per esaltare il gusto, occorre semplicità. Buone idee, materie prime e una certa sapienza fanno il piatto più ricco. Ma aggiungere ingredienti su ingredienti, magari cercando l’ultima novità del momento, o ancora degli accostamenti originali ma inconcludenti, può essere un problema per il palato. È una metafora che potrebbe calzare a pennello per le ultime novità circa una sua iniziativa molto importante a Varese, l’Accademia del Gusto, una sorta di scuola di formazione per grandi chef, che nel corso degli anni ha cambiato obiettivi e ora rischia di divenire un guazzabuglio o una...

Close