Tecnologia al tavolo da pranzo

6837060676_02de2b518a_k

Un recente articolo pubblicato da Flavour Journal dimostra che la tecnologia si sta facendo sempre più spazio e, se ormai è necessaria tra i fornelli, pian piano si sta “accomodando” a tavola mimetizzandosi in piatti, posate, bicchieri e musiche di sottofondo.

La tecnologia può modificare (si spera in meglio) le nostre esperienze culinarie? Può essere usata per aumentare l’intrattenimento dei commensali o per fornire dei preziosi accorgimenti a chi desidera mangiare in maniera sano, ciò nonostante dobbiamo ritenerla come un ulteriore ingrediente da “dosare” oculatamente.

Leggi il nuovo articolo pubblicato su L’Huffington Post

Guarda! C'è dell'altro:

Share
Puoi lasciare un commento, o rispondere dal tuo sito.

Cosa ne pensi?

Powered by WordPress
Leggi anche:
42-16033166
Menù in giallo

Il giallo, un colore solare che si avvolge di oscurità. In Italia, infatti, alla fine degli anni '20, il termine è stato associato da Mondadori a un genere letterario dalle dinamiche ben schematizzate: vittima, assassino e ricerca del colpevole. Le storie sono talmente ligie ai paletti del genere da essere quasi rilassanti per il lettore, sicuro di trovare la risposta a tutti gli interrogativi nelle pagine finali del libro. In ambito gastronomico, il giallo ha preso sempre più piede tanto da confluire nella cosiddetta Cena con delitto: un banchetto/teatro con cui tanti ristoratori trasformano i propri clienti in perfetti investigatori sulle tracce del colpevole della serata in un vortice di...

Close