Menù del caldo freddo

42-16033166

Ma che freddo fa? La neve, il vento, la pioggia e tutti a casa con i termosifoni che tentano di riprodurre il clima caraibico. Ma che caldo fa? Forse converrebbe abbassare la temperatura, rimboccarsi le maniche e cucinare. Siamo sicuri che riuscirete a trovare la temperatura perfetta con il nostro menù del caldo freddo



MENU’ DEL CALDO FREDDO (per 2 persone)

Composta di galletto e spinaci con melagrana e pinoli tostati
Risotto con salsiccia e semifreddo al caprino
Arrosto all’arancia con involtino di radicchio e patate
Cannolo alla crema con noce caramellata
Colonna sonora: Nada

 

Antipasto: Composta di galletto e spinaci con melagrana e pinoli tostati

Ingredienti

1/2 galletto
Una carota
Una cipolla
Una costa di sedano
10 gr di pinoli
1/2 melagrana
100 gr di spinaci
Olio evo
Sale

Preparazione

In una pentola versare 1,5 litri d’acqua, aggiungere il mezzo galletto, la carota, il sedano e la cipolla puliti. Incoperchiare e lasciare cuocere a fuoco dolce per circa due ore. Quindi prelevate il galletto ancora caldoe riducetelo in piccoli pezzi.
Tostare i pinoli in una padella e tenere da parte. Versare un filo d’olio nello stesso tegame dei pinoli e saltare gli spinaci.
Sgranare una mezza melagrana e comporre il piatto ponendo sulla base gli spinaci e a seguire il galletto, i pinoli e la melagrana. Salare e servire.

 

Primo: Risotto con salsiccia e semifreddo al caprino

Ingredienti

200 gr di riso carnaroli
500 ml di brodo di galletto
50 gr di salsiccia di maiale
150 ml di panna di soia
1/4 di cipolla
100 gr di formaggio caprino stagionato grattugiato
Olio evo
Vino bianco
Sale

Preparazione

In un tegame antiaderente versare il latte di soia, mettere sul fuoco e portare a ebollizione. Unire il pecorino e fate sciogliere, mescolando accuratamente con un cucchiaio di legno. Spegnere, lasciare raffreddare e poi versare il composto in un tegame di acciaio inossidabile ben freddo e mettere in freezer per almeno 2 ore, mescolando con una spatola ogni 30 minuti.

Tritare finemente la cipolla e farla soffriggere in un tegame con un filo d’olio. Unire il riso, farlo tostare e poi sfumare con il vino bianco. Aggiungere un mestolo di brodo e portare a cottura, unendo man mano il brodo necessario. Spegnere e tenere da parte.

Nel frattempo soffriggere la salsiccia precedentemente liberata dal budello e disfatta in padella.
Quando il riso è cotto, unire la salsiccia e porre sopra una quenelle di semifreddo al pecorino. Servire subito.

 

Secondo: Arrosto all’arancia con involtino di radicchio, patate e  noci

Ingredienti

Un pezzo di vitello (circa gr 300)
6 fette di speck
Un’arancia
Brodo
1/2 bicchiere di vino bianco
1/2 carota
1/2 cipolla
1/2 costa di sedano
Olio evo
2 patate piccole
2 foglie di radicchio rosso
4 gherigli di noci
Sale qb

Preparazione

Fare una dadolata di cipolla, carota e sedano. Avvolgere la carne con le fette di speck e legare con il filo da cucina. In una padella dai bordi alti versare 4 cucchiai d’olio, le verdure e l’arrosto che dovrà essere scottato a fuoco vivace su tutti i lati. Sfumare con il vino bianco e allungare il liquido di cottura con un mestolo di brodo. Salare, coprire con un coperchio e lasciar cuocere a fuoco basso per almeno un’ora.
Recuperare due spicchi d’arancia tagliata a vivo per la guarnizione e spremere la restante parte del frutto. Togliere dalla padella la carne e tenere in caldo in un foglio d’alluminio, frullare le verdure e aggiungere a quest’ultime il succo d’arancia. Rimettere in padella a fuoco dolce per restringere la salsa.

Per l’involtino: sbollentare 2 minuti le foglie di radicchio e lasciare raffreddare. Bollire le patate, schiacciarle, salare leggermente e mascolare con i gherigli di noce. Formare due polpette con le patate e avvolgerle con le foglie di radicchio.

Servire insieme all’arrosto affettato e decorato con uno spicchio d’arancia e guarnito con la salsa.

 

Dolce: Cannolo alla crema con noce caramellata

Ingredienti

120 gr di pasta sfoglia rettangolare già pronta
2 uova
100 gr di zucchero semolato
120 ml di latte
15 gr di farina 00
2 gherigli di noce

Preparazione (4 cannoli)

Tagliare a striscioline di circa 3 cm la pasta sfoglia. Formare dei coni con la carta alluminio con un apertura iniziale di circa 7/8 cm. Avvolgere le striscioline attorno ai coni e spennellare con un uovo. Con l’aiuto di un dito, reggere un cono alla volta dall’interno e spolverizzatelo con lo zucchero semolato. Appoggiare i coni in verticale su una teglia e infornare 20 minuti a 200° a forno già caldo. Lasciare raffreddare.

In un pentolino scaldare il latte e, nel mentre, in una ciotola sbattere un tuorlo con 40 gr di zucchero e di seguito aggiungere la farina. Versare lentamente il latte nel composto e amalgamare. Riportare il tutto sul fuoco e mescolare fino a quando la crema non sia diventata densa. Lasciare raffreddare in una ciotola di ceramica.

In un pentolino versare 20 ml di acqua e un cucchiaio di zucchero, porre sul fuoco e lasciare sciogliere. Quando lo sciroppo comincerà a diventare bruno, inserire i gherigli di noce tagliati a metà. Mescolare, recuparare le noci e lasciare raffreddare su carta forno.

Con l’aiuto di un siringa da dolci, riempire i cannoli con la crema e decorare con una noce caramellata.

 

Colonna sonora: Nada

Una cantante dalla testa calda – ricordiamo che è anche scrittrice e attrice – conosciuta soprattutto per la celeberrima “Ma che freddo fa”. La colonna sonora del nostro menù non poteva che essere: Nada – Nada. Ricordiamo che a marzo uscirà il suo nuovo album intitolato con autoironia “Occupo poco spazio”.

 

 

 

 

Guarda! C'è dell'altro:

Share
Puoi lasciare un commento, o rispondere dal tuo sito.

Cosa ne pensi?

Powered by WordPress
Leggi anche:
Tutte le ricette
Le ricette del 2012

Prima che la Befana spazzi tutto via, ecco le ricette che abbiamo realizzato nel 2012. Godetevi questi ultimi giorni di festa, noi intanto siamo già pronti con un nuovo menù.       ANTIPASTI Dall’orto di Fifì Involtini di melanzane al tonno Focaccia all’origano e sale violetti con radicchio all’aceto balsamico e pancetta Cornucopie con crescenza e pere Pittule con il mosto cotto Budino di broccoli e ceci con fonduta e chips al curry Purè di lenticchie con gamberetti Vol-au-vent con fonduta e crostini di Perigord PRIMI Risotto al pesto di pistacchi con torre di mazzancolle Ravioli al cavolo viola con salsa...

Close