Posts Tagged ‘pizza’

Ventresca, non una comune scatoletta di tonno

Forziere

La ventresca di tonno è la parte più pregiata del grande pesce che, bene o male, siamo abituati a vedere in formato scatoletta. Più che scatoletta, però, si dovrebbe parlare di forziere dato il gusto e il profumo che cela all’interno. Oggi vi proponiamo due ricette, una classica (Pizza al tonno) e una più originale (Gnocchi primavera), che eleveranno la morbidezza e il sapore dell’ingrediente principe di questo post.
Ma prima di scoprire le ricette, la canzone in tema: ecco a voi Water song degli Hot Tuna, gruppo blues made in USA di fine anni sessanta e con all’attivo ben 20 album

Clicca per leggere tutto

Share

Gianfranco Iervolino: l’artista della pizza

Iervolino

Pizzaiolo da quasi vent’anni con un’innata dote nella ricerca di ingredienti partenopei e nella sperimentazione degli impasti a lunga lievitazione. Lui è Gianfranco Iervolino della pizzeria Palazzo Vialdo di Torre del Greco.
Gianfranco è docente presso la scuola del Gambero Rosso e l’Università di scienze gastronomiche a Pollenzo. Parallelamente alla sua passione per la pizza ama anche la musica e si è formato presso la scuola per musicisti al centro culturale della canzone napoletana.

Tra farine e note musicali riesce così ad allietare la serata dei propri clienti con grandi brani partenopei dal 600 al 900 a suon di chitarra e mandolino.
Questo spirito eclettico si è anche riversato in una creazione gastronomica: la pizza “arte”. Una proposta sviluppata come una sinfonia di sapori in cui gorgonzola, pancetta di maiale nero casertano e pepe verde costituiscono l’accordo principale.

 

Ecco la ricetta che lui stesso ci ha fornito:
un panetto di pizza di 260 gr fatto con farina 00 e il 20% di farina di tipo 1. Fare una focaccia con dei tocchetti di gorgonzola morbido all’uscita e un filo di olio evo campano.
Adagiare sopra delle fette di maialino nero casertano e delle fette di mozzarella di bufala a crudo e guarnire con erba cipollina.
Cuocere nel forno napoletano per circa 90 secondi a 430 gradi.

E buon appetito sulle note di Carmela, un omaggio del nostro pizzaiolo-artista al maestro Sergio Bruni

Share

Marco Bianchi… sgarro anch’io!

Marco Bianchi

Questo pomeriggio a Bologna, presso l’IBS di via Rizzoli, si è svolta la presentazione del libro “Un anno in cucina con Marco Bianchi”. L’eclettico autore e conduttore televisivo (in foto) che nella vita fa il tecnico di ricerca biochimica e collabora con la Fondazione Veronesi, si è simpaticamente prestato alle nostre domande svelandoci che, pur nei limiti, ama sgarrare con la pizza o meglio il giropizza.

Oltre alla cucina anche la musica ricopre un ruolo molto importante. Radio accesa prima dMarco Bianchii tutto e nello stereo c’è spazio per Adele, Tiziano Ferro e anche X Factor svelandoci, con l’aria di chi la sa lunga, che sicuramente vincerà Chiara. Avrà ragione?

La musica che porta sempre in auto? Senza dubbio Ligabue e De André, artisti inculcati dalla famiglia fin da ragazzo.

Vogliamo fargli un in bocca al lupo per tutti i suoi progetti ricordando che “Un anno in cucina con Marco Bianchi” (ed. Ponte alle Grazie) è disponibile in tutte le librerie al prezzo di 15,90 euro.

E per finire, vi proponiamo una ricetta creata con uno degli ultimi (ma non ultimo) magnifici ingredienti dell’elenco di Marco Bianchi: la zucca, un alimento ricco di carotenoidi ossia i principali avversari dei radicali liberi.

Ecco la nostra Torta di Zucca… occhio Marco che la ricetta ha qualche ingrediente fuori elenco ma se proprio bisogna sgarrare…

Torta di zucca
Clicca per leggere la ricetta

Share
Powered by WordPress