Giuseppe Verdi e la spalla cotta

Giuseppe Verdi

Nato a Busseto, nei pressi di Parma, il compositore dell’Aida a metà degli anni 30 era una rockstar mondiale pur non avendo neanche quarant’anni.
Verdi era un estimatore dei sapori semplici e tradizionali e apprezzava, tra i vari,la spalla cotta di San Secondo che regalava agli amici insieme ad alcuni suggerimenti su come cucinarla.

Guarda! C'è dell'altro:

Share
Puoi lasciare un commento, o rispondere dal tuo sito.

Cosa ne pensi?

Powered by WordPress
Leggi anche:
Sole
Menù della Canicola

Scipione, Caronte, Minosse e ora anche Ulisse. Questi sono i nomi che un noto sito di previsioni meteo ha affibbiato agli anticicloni africani che stanno facendo registrare temperature record, specie al Sud. Ma questo periodo - che va da fine luglio a fine agosto - un nome ce l'ha già: Canicola. La Canicola, altro non è che la stella Sirio che, in questi giorni, sorge e tramonta con il Sole e contribuisce a riscaldare maggiormente la terra... almeno così si ipotizzava nel medioevo. In ogni caso, in queste afose giornate è d'obbligo non accendere il forno e gustarsi questo sfizioso menù   MENU' DELLA CANICOLA per 2 persone...

Close