Babbo Natale esiste e non lo ha inventato la Coca Cola

Babbo Natale Coca Cola

Partiamo dalla classica storia che si sente durante la cena della vigilia: “Babbo Natale è vestito di bianco e rosso perché lo ha disegnato la Coca Cola”. Adesso potremmo placare gli aspri commenti nei confronti delle multinazionali e sulla perdita del vero spirito natalizio.

Ecco la verità: Babbo Natale indossava gli abiti che tutti conosciamo ben prima del 1931, anno in cui l’illustratore statunitense  Haddon “Sunny” Sundblom lo raffigurò  nelle pubblicità della celebre bevanda. Infatti, il Babbo più buono del mondo venne raffigurato già nel 1906 ed ecco l’immagine con buona pace (ed è il momento giusto per questa parola) della grande azienda di Atlanta:

 

Ma non denigriamo tutto il lavoro fatto da Coca Cola sul Natale perché siamo sicuri che tutti vorrebbero unirsi al coro di “Vorrei cantare…”

Guarda! C'è dell'altro:

Share
Puoi lasciare un commento, o rispondere dal tuo sito.

Cosa ne pensi?

Powered by WordPress
Leggi anche:
Salone del Libro di Torino
Caccia al tesoro di Mondadori: #perdutitralepagine

Ieri è stata una grande giornata per Menuetto che ha partecipato e vinto alla caccia al tesoro su Twitter organizzata da Mondadori. Il filo conduttore del concorso è stata la scrittrice Margherita Oggero - madrina del Salone del Libro 2013 di Torino e autrice del romanzo "Perduti tra le pagine" - con i suoi personaggi e la sua vita. Nel corso dell'iniziativa infatti, tramite l'hashtag #perdutitralepagine, abbiamo risolto alcuni quesiti e siamo risultati i più veloci nel rush finale. E il premio? Molto originale: Menuetto sarà uno dei protagonisti del prossimo libro dell'autrice. Non vediamo l'ora di conoscere Margherita Oggero e sapere come sarà sviluppato...

Close